Certificazione Piano di qualità UNI EN ISO 10005

Servizi di consulenza per la certificazione del Piano Qualità UNI EN ISO 10005

La Certificazione Piano Qualità ISO 10005 identifica lo standard internazionale per la redazione di tali piani. Grazie ai nostri servizi di consulenza, otterrai facilmente la certificazione del tuo Piano Qualità.
Redigere un buon Piano Qualità aiuta infatti nella gestione dei vari progetti e favorisce il monitoraggio delle diverse esigenze per distribuire al meglio gli impegni.

Cos’è un Piano della Qualità (PDQ)? Si tratta di un documento che, in vista della soddisfazione di un progetto, prodotto oppure di un contratto, elenca in modo organizzato ed esauriente le procedure e le risorse da utilizzare, i soggetti operanti e i momenti specifici delle fasi operative. Vengono analizzati e valutati i processi e le metodologie messe in atto dall’Organizzazione per soddisfare a pieno il cliente, seguendo sistematicamente il Sistema Qualità di Gestione. In altre parole, il PDQ elenca le cose da fare, quale soggetto sarà incaricato di farle e in quale momento specifico.

Non si tratta dunque di una procedura fissa, ma di uno strumento adattabile in base alle variabili dell’incarico da svolgere, in modo che il sistema operativo dell’azienda sia flessibile rispettando la normativa vigente.

I procedimenti del PDQ presentano dunque una flessibilità interna all’azienda, variando rispetto al prodotto o al contratto in questione, ma si adatta anche a ciascuna impresa, aderendo al criterio di graduazione della qualità: se un processo è complesso, ad esempio, – il che comporta sempre rischi elevati – i provvedimenti da mettere in atto saranno complessi; se il processo è semplice, anche i rischi correlati lo saranno, e di conseguenza anche i procedimenti da avviare.

Il piano di qualità viene redatto dal Capo Progetto, o da uno dei Responsabili della Qualità, dopo un attento esame e verifica dei dati e dei requisiti di base richiesti nella definizione del contratto da parte del cliente.

Nel Piano della Qualità sono inclusi:

  • Una dichiarazione dello scopo e del risultato atteso,
  • Gli aspetti del caso specifico al quale è applicato,
  • Le condizioni per la sua validità.

Bisogna assicurarsi che tutte le attività previste dall’organizzazione vengano attuate e monitorate, comprese le stesse modifiche al Piano della Qualità e gli scostamenti da esso.
Tale attività è resa più veloce dall’identificazione delle responsabilità da parte della Direzione, permettendo di tenere sotto controllo le azioni preventive e correttive.
Anche i dati devono seguire un flusso prestabilito ed essere gestiti attraverso un processo ad hoc, che si presenta in tal modo:

  • come sono identificati i dati,
  • da chi devono essere riesaminati ed approvati i documenti,
  • distribuzione e controllo dei documenti,
  • modalità di accesso ai dati,
  • metodologie di fornitura dei dati al Cliente.

Lo scopo di un buon Piano di Qualità non consiste dunque solamente nel monitoraggio e controllo della gestione e delle modifiche dei contratti, ma è anche una metodologia che punta all’ottimizzazione dei processi, riducendo i rischi e prevenendo gli sprechi e le inefficienze.
Infine, il piano di qualità deve contenere il piano di progettazione e sviluppo e le specifiche su come vengono tenute sotto controllo le modifiche alla progettazione. Vanno anche specificati i metodi per la valutazione e il controllo dei fornitori, selezionati in base alla qualità.

Per maggiori informazioni sulla Certificazione piano di qualità ISO 10005 contatta i consulenti di certificazioniaziendali.it

Scopri le certificazioni di qualità per le quali offriamo consulenza alle aziende che devono conseguire, mantenere o aggiornare le certificazioni.

Richiedi un preventivo

In case of urgent, feel free to ask questions.

Non riesci a leggere? Cambia.